Categoria: Disimparare l’arte della guerra

24 Maggio 2023

L’ESPANSIONE DELLA NATO COMPRATA PER 94 MILIONI DI DOLLARI

È quanto hanno speso le industrie delle armi USA  per ottenere l’allargamento della NATO fino ai confini della Russia. Spesi finora per la guerra 100 miliardi. Un documento dell’altra America

10 Maggio 2023

LA GUERRA FREDDA È FINITA SCIOGLIAMO LA NATO

Tra Alleanza atlantica e Unione Sovietica nel 1997 fu siglato un “atto fondatore” che statuiva che “Nato e Russia non si considerano nemiche”. Al contrario in seguito la Nato ha svolto una costosa campagna acquisti di tanti Paesi portandoli a giocare contro la Russia e arrivando al confini del suo territorio.

Sergio Romano

19 Aprile 2023

L’INVIO DELLE ARMI IN UCRAINA È STATO UN FALLIMENTO

Invece di far diminuire le vittime l’invio delle armi in Ucraina le ha accresciute al punto tale che oggi è ufficialmente vietato dalle autorità fornire i dati. Siamo di fronte alla logica della faida, non alla guerra di difesa.

Alessandro Marescotti

12 Aprile 2023

DAI MERCENARI AI CONTRACTORS

Il diritto internazionale e l’ipocrisia dell’ONU. Il neoliberismo trasforma la sicurezza in merce, lo Stato perde il monopolio della forza e l’ONU privatizza le missioni di pace: storia di un’ascesa favorita dal diritto internazionale

Giovanna Cracco

(da Paginauno n. 81, febbraio – marzo 2023)

29 Marzo 2023

URANIO IMPOVERITO: UNO SCEMPIO MILLENARIO

I proiettili a uranio impoverito che saranno usati in Ucraina colpiranno la popolazione per migliaia di anni

18 Marzo 2023

UN PROGRAMMA PER FAR VIAGGIARE LE ARMI IN TUTTA L’EUROPA

Potenziata la mobilità militare in tutta l’area Schengen per le guerre della Unione Europea e della NATO

Antonio Mazzeo

9 Marzo 2023

UN MONDO DI LEVIATANI TUTTI IN LOTTA TRA LORO

È stato il peccato dell’Occidente il pensare il mondo uniforme e a sua misura. L’obiettivo non è un unico diritto, ma un costituzionalismo che riconosca e accolga la mirabile varietà delle culture e delle storie
Raniero La Valle

25 Febbraio 2023

LA GUERRA, UN ANNO DOPO

La prima vittima della scelta di una guerra ad oltranza è la stessa popolazione ucraina. Il rifiuto del negoziato puntare ad un massacro senza senso e senza nessuno sbocco, come fu la guerra di Corea, che si concluse con un armistizio lasciando inalterata la linea del fronte, dopo aver provocato quasi tre milioni di morti

Domenico Gallo

26 Ottobre 2022

L’INUTILE STRAGE

L’intervento del papa Della Chiesa veniva dall’intransigentismo, ma aprì il varco al superamento della dottrina della guerra giusta

Daniele Menozzi

23 Settembre 2022

PACE DELITTI CASTALI E RIPUDIO DELLA GUERRA

Discorso per la fiaccolata  per  la pace  promossa da Unione Popolare a  Roma,  a Castel Sant’Angelo,  il  21 settembre  2022

Raniero La Valle